Gli ipogei di Taranto

luoghi

Ipogei di Taranto, storia, misteri e tradizioni della città vecchia
La città sotteranea, nella sua parte più antica, l’isola, la città vecchia questi sotterranei risultano disseminati sotto tutti i palazzi nobiliari, chiese, conventi
A volte frantoi (uno normanno), a volte granai, a volte botteghe artigiane, in tempi più vicini anche soltanto depositi dei palazzi soprastanti, gli ipogei di Taranto raccontano un pezzo di storia con ardimentosa passione.

Decine e decine di ambienti ipogei, ve ne segnaliamo alcuni di considerevole bellezza, come quello De Beaumont-Bellacicco, costituito da una serie di ambienti originati dall’opera dei primi coloni greci. Col tempo vennero realizzati una serie di ambienti sotterranei che per molto tempo a seguito dell’abbandono della famiglia De Baumont Bonelli rimase nascosto per dall’immobile soprastante. L’ipogeo è stato completamente recuperato e valorizzato nel 2002, il cui ingresso in via Paisiello offre il colpo di scena dell’affaccio a mare.

IPOGEO DI VIA CAVA 99

IL CANTIERE MAGGESE

FRANTOIO IPOGEO NORMANNO

LA FORNACE MEDIEVALE

IPOGEO DI PALAZZO ULMO

Queste preziosissime testimonianze storiche vengono oggi sapientemente curate dall’associazione Nobilissima Taranto

INFO
ASSOCIAZIONE NOBILISSIMA TARANTO
VIA DUOMO 243
TEL 3274557909

Comments are closed.